DIY (Do It Yourself)

Penso che la tecnologia sia uno strumento creativo e veramente divertente molto di più di quanto si possa pensare.
In questi ultimi tempi si parla sempre di più di stampanti 3D, quelle che io chiamo “stampanti delle meraviglie”; sono un piccolo centro di esperienze che possiamo portare persino a casa nostra ad un prezzo sempre più accessibile.
Possono arrivare direttamente a noi per posta, in uno scatolone, corredate da istruzioni più o meno semplici, ma alla fine funzionano!!!
La stampante 3D sta entrando sempre di più nel mondo della scuola e là dove la cultura scolastica riesce a mettere in pratica la filosofia “dell’imparare facendo” diventa strumento che stimola l’immaginazione e la creatività.
Non so se questa può essere definita un invenzione da maker, ma l’applicazione delle tecnologie digitali c’è, e anche l’inventiva dell’artigiano che sa riciclare con la sua fantasia qualsiasi cosa. Questo è un pc costruito all’interno di uno scatolone.
   
 

Ma il maker non è né un artigiano né un un sarto e non lavora in solitudine perché alla base della sua cultura c’è la conoscenza delle potenzialità delle tecnologie e soprattutto lo scambio di idee.
La rivoluzione dei markers è spesso a casa nostra… nella “cameretta” dei nostri figli che come piccoli Steve Jobs trasformano la loro stanza in piccole fab-lab, luoghi dove si può costruire quasi tutto..

Ah dimenticavo…questo pc è a casa mia e funziona!!! 😉


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti! Mi chiamo Anna Bello e amo definirmi un artigiano contemporaneo e vado sempre alla ricerca di tecniche artistiche che rendendo uniche le mie creazioni...- Continua -



Newsletter