Stampa con le foglie

Oggi vi racconto cosa sono riusciti a realizzare in un pomeriggio di fine scuola i bambini di una classe quinta durante la festa di fine anno scolastico nella giusta cornice di un bellissimo parco.
Il loro desiderio era realizzare un presente per le maestre come ringraziamento per i 5 anni di scuola passati insieme però doveva essere fatto con le loro mani.
Allora ho proposto ai bambini  di fare con un cartoncino un grande biglietto di ringraziamento. Fuori hanno stampato con le foglie usandole come matrici, e dentro hanno scritto una  frase di gratitudine firmata da tutti.
Prima ho raccontato in breve ai ragazzi  come sono nate la stampa d’arte e le prime illustrazioni dei libri. Ho spiegato loro anche come si stampa a mano e con il torchio, che poi abbiamo usato.
Come matrici abbiamo usato delle foglie per rendere il lavoro più semplice evitando di realizzare matrici con l’uso delle sgorbie per l’intaglio di adigraf o linoleum, attrezzi un po pericolosi per ragazzi così piccoli.
Per la composizione dei soggetti ho lasciato a loro libertà di espressione. Divisi in gruppetti hanno scelto fra le foglie vedendo in una un’ala di farfalla, in un’altra un’onda del mare, in un’altra un gabbiano!
Mentre un ventilatore ci ha aiutati a far asciugare velocemente i biglietti abbiamo stampato un segnalibro per ogni bambino. In fila, vicino al torchio, aspettavano il loro turno per stampare.  Ogni foglia è stata inchiostrata poi passata sotto la pressione del torchio insieme alla carta già tagliata in misura per diventare un segnalibro. Ad ogni foglio alzato una  sorpresa era assicurata! – “wow che bello!”, ma sembra una foglia vera!!!”. Ma anche qualche mamma presente, incuriosita, ha voluto provare!

E voilà a lavoro  finito, in attesa dell’asciugatura del colore, finalmente  i ragazzi sono andati liberi a correre per i prati e giocare a pallone!!! 
Dopo la cena le maestre e tutti i bambini hanno portato a casa qualcosa di speciale che ricorderà questo bel pomeriggio passato insieme.
Chissà se a qualcuno di loro resterà la curiosità di provare ancora a stampare…in fondo poche foglie si trovano ovunque, anche un po’ di tempera e un pennello. Bastano poche cose per mettere in moto la fantasia!!!
Le foto non sono bellissime ma mostrano la genuinità del lavoro svolto.
 il biglietto confezionato
i segnalibri
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti! Mi chiamo Anna Bello e amo definirmi un artigiano contemporaneo e vado sempre alla ricerca di tecniche artistiche che rendendo uniche le mie creazioni...- Continua -



Newsletter