LEEDS E L’ARTE DELLA LANA

In Inghilterra ci sono grandi centri cittadini e contemporaneamente scenari rurali, selvaggi con paesaggi e brughiere ancor oggi desolate come quelle dove vissero le sorelle Bronte. Lo Yorkshire è una delle zone più verdi di Inghilterra…e non è raro vedere, nei piccoli paesi, viaggiando da una città all’altra cottage da cartolina con uomini, che con il tipico cappello, sembrano dei Mr.Hogget  del film “Babe  Maialino Coraggioso”!!!  Purtroppo però, i bus su cui ho viaggiato correvano troppo veloci da permettermi di fotografarli….in compenso ho potuto fotografare molte pecore! Facendo scalo al Leeds Bradford International Airport, nello Yorkshire, è possibile raggiungere facilmente Bradfor e Leeds che sono fra i maggiori centri industriali dello Yorkshire e sono città in costante rinnovamento.   E’ Leeds che ho visitato di recente e ve ne voglio parlare perché è stato un importante centro per la fabbricazione della lana, tanto che le imprese artigiane di tessitura e filatura si svilupparono in modo notevole.
A Leeds dal 2010 ogni anno si tiene una campagna nazionale a favore della lana per valorizzare questo tessuto versatile e spesso sottovalutato.
Lana Week è un festival di una settimana con eventi e workshop che celebrano la lana in tutte le sue forme….ma anche le loro produttrici, cioè le pecore…ne ho incontrate di vere…

e anche di finte!!!
 

Al Victoria Quarter ho fotografato coloratissime installazioni di lana che hanno creato alcuni studenti del Leeds College of Art.

 
 
A Leeds ci sono pecore persino nell’emblema della ex sede di una assicurazione oggi diventata un elegante caffè, il famoso Starbucks!
 
 
Ed ecco l’Henry Moore Institute di Leeds un importante centro riconosciuto a livello mondiale per lo studio della scultura. E’ anche centro di mostre e studio, con una bellissima biblioteca e un’archivio sulla scultura.
Vi sconsiglio però di non andarci il lunedì altrimenti lo trovate chiuso come è successo a me!
 
L’Art Gallery…
 
 
 
…bellissima la biblioteca! 
 
 

L’eredità lasciata a Leeds nel 1800, periodo in cui raggiunge il suo massimo sviluppo industriale, la rende una città particolare. Molti edifici, ex fabbriche dai caratteristici mattoni rossi sono stati ristrutturati, mentre grandi e lussuosi palazzi sono stati trasformati elegantemente in centri commerciali.

 
 


 
Non molto distante dal centro, il Clarence Dock , la nuova darsena e gli ex magazzini dell’industria tessile… è una città sull’acqua che si estende sul fiume Aire.
 
 
I vecchi pontili di legno contrastano con i brillanti mattoni rossi degli edifici insieme al ferro delle nuove strutture.
 
 
 
Dopo Londra,Leeds è una delle città più fiorenti in termini di servizi commerciali e finanziari ed è in costante crescita. Per dirlo in inglese molto trendy!!!! E’ un importante centro di cultura e vi trovano sede diverse università. 
E una città frizzante e piena di vita dall’ aria antica ma allo stesso tempo moderna….un chiaro esempio di New Urban Revolution!

 
 
Notevole è l’immensità di spazi pedonali….Leeds merita sicuramente di essere visitata con calma per la quantità di musei e attrazioni che ospita.

 
 Anche se le gallerie commerciali sono molte e lì ci si può fare shopping senza bagnarsi non dimenticatevi l’ombrello perché a Leeds piove spesso tutto l’anno!!!

Foto scattate con Sony A58

2 comments

  1. Monica Gigante ha detto:

    Che posto meraviglioso e che belle foto, complimenti, Annabel, per questo bellissimo reportage!

  2. Susy Bello ha detto:

    Bellissimi luoghi, sicuramente da visitare!
    A presto Susy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Benvenuti! Mi chiamo Anna Bello e amo definirmi un artigiano contemporaneo e vado sempre alla ricerca di tecniche artistiche che rendendo uniche le mie creazioni...- Continua -



Newsletter